Si chiude completamente il viaggio del nuovo corso di cinema Un Uomo. Mille Volti”, ed è giunto il momento di rivelare le soluzione del nostro quiz sui generi cinematografici. Di sotto troverete, per ognuno dei dieci film proposti dal nostro critico Marco Maderna, le domande corrette con la relativa spiegazione. Ringraziamo tutte le persone che hanno voluto aderire a questa piccola iniziativa; e ricordiamo che se volete rivivere le serate del corso, o se vi siete persi uno degli appuntamenti, potete trovare le registrazioni sul nostro canale di YouTube.

BRAVEHEART
Azione, perché l’obiettivo è vincere una guerra;
Genere “senza nome”, perché l’obiettivo non è appena addestrare i soldati alla vittoria, ma ad addestrarli al bene eterno della Libertà.

IL DISCORSO DEL RE
Love Story, perché dei due protagonisti (il re e il suo logopedista), il secondo deve conquistarsi la fiducia e l’amicizia del primo per riuscire nella terapia. È quella variante di Love Story in cui, anziché esserci due amanti, ci sono due amici.

GHOST
Fantasy, perché il protagonista compie un viaggio in un mondo immaginario, quello dei fantasmi. Più esattamente: vuole scoprire la “magia” che gli permetta di comunicare col mondo dei vivi;
Crime, perché il protagonista deve catturare un criminale che mette in pericolo la sua donna;
Thriller, perché gli occorre svolgere un’indagine per capire con esattezza chi è e cosa vuole questo criminale, nel mentre si adopera a proteggere la vittima dai suoi attacchi;
Love Story, perché l’obiettivo è anche riuscire a dire “Ti amo” all’amata;
Action, perché, in ultima analisi, per fermare il criminale occorre scontrarsi in duello con lui.

GRAVITY
Horror, perché c’è un “mostro” ai cui attacchi bisogna sopravvivere: lo spazio;
Action, perché è un lungo duello contro lo spazio stesso.

HUGO CABRET
Detective Story, perché il protagonista vuole indagare su un messaggio segreto lasciatogli da suo padre;
Crime, perché il protagonista è un “criminale” (un orfano senza dimora) in fuga da un ispettore ferroviario;
Genere “senza nome”, perché il protagonista fa riscoprire a tutti un’arte senza tempo, l’arte del cinema.

INCEPTION
Crime, perché, analogamente all’intento di commettere una rapina senza essere acciuffati dalla legge, qui l’obiettivo è espugnare il “caveau” di una mente sfuggendo ai suoi controllori;
Fantascienza… ma al rovescio. Qui non si tratta di spegnere una macchina (la “macchina” che permette di entrare nei sogni), ma di farla funzionare fino in fondo, di padroneggiarne il meccanismo profondo;
Azione, perché per espugnare il caveau bisogna lottare.

IO NON HO PAURA
Thriller, perché il protagonista indaga sull’identità di un bambino rinchiuso, mentre entrambi rischiano la vita a causa dei reclusori;
Crime, perché il protagonista, inoltre, pianifica la fuga del bambino rinchiuso.

LADRI DI BICICLETTE
Crime, perché bisogna acciuffare il ladro di una bicicletta.

QUALCUNO VOLO’ SUL NIDO DEL CUCULO
Crime, perché l’obiettivo è evadere da una “prigione” (un ospedale psichiatrico) contro la volontà dei “secondini” (una capo reparto).

TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE
Crime, perché dei due protagonisti (Maria von Trapp e il comandante Von Trapp), obiettivo del secondo è fuggire dall’Austria nazista con la famiglia;
Love Story, perché l’obiettivo di Maria è conquistarsi i figli del comandante e, infine, il comandante stesso;
Genere “senza nome”, perché l’obiettivo è anche insegnare ai figli e al comandante la Musica, in quanto necessità esistenziale, perciò verità eterna.

Share This